I miei consigli per Egina - Grecia Vera

I miei consigli per Egina

Su internet puoi trovare di tutto, potenzialmente.

Quello che non puoi trovare sono i consigli dei locali e l'esperienza di chi ha già visto in lungo e in largo le isole, specialmente quelle grandi come Egina.

In questa pagina ho racchiuso tutti i miei consigli su cosa vale la pena di fare e anche su cosa non vale la pena di fare a Egina. L'elenco ha tutti i link che ti serviranno per pianificare la tua esplorazione.

Ah, se cerchi i consigli su dove mangiare a Egina, li trovi nella pagina dedicata 😉

Nell'indice trovi l'elenco degli argomenti per cui ti darò i miei consigli, sentiti libero di saltare a qualunque sezione a seconda di cosa ti interessa!

Indice

Suggerimenti quasi scontati per Egina

Non mi dilungo troppo qui perché sono spesso gli stessi che do per tutte le isole.

  1. Noleggia un'automobile. La verità è che sulle isole greche non c'è un altro modo per esplorarle in maniera capillare a meno di non avere un mezzo di locomozione con 4 ruote. Peraltro se sei di quelli avventurosi, prendi in considerazione un 4x4: le strade sterrate di Egina fanno pietà e rischi davvero grosso con l'auto da noleggio standard. So che a volte sembra un'overkill ma se hai intenzione di farti a piedi qualche sentiero, metti in conto che forse ci dovrai arrivare con una jeep
  2. Egina è bella grossa e ha una catena montuosa nel centro dell'isola che la divide in due. Il punto più alto è a poco meno di 600m ma ciò significa che spostarsi passando dal centro dell'isola porta via parecchio tempo
  3. A Egina fa lo stesso clima che ad Atene, con un briciolo di aria di più. Tienilo in conto perché influenzerà la scelta del periodo in cui visitarla

Il tempio di Zeus

Quando andare a Egina?

A Egina caschi abbastanza in piedi in qualunque periodo della bella stagione a dire il vero, però conta che avendo un clima molto simile a quello ateniese, ad agosto fa veramente un caldo tremendo.

Non che sia una novità in Grecia, ovviamente, però spesso io personalmente tendo a sottovalutare la vera entità del caldo che mi troverò ad affrontare.

La prima volta che sono stato ad Egina mi è capitato proprio a metà Agosto e anzi, proprio sopra ferragosto, roba che tipicamente cerco di evitare.

Ecco, andare a Paleochora (di cui ti parlerò dopo) con il sole a picco è una delle cose che non consiglio di fare a nessuno. Avevo ampiamente sottovalutato il caldo che potesse fare. Ma d'altra parte, senza errori non si imparerebbe mai no?

Egina peraltro secondo me funziona bene anche per i primi caldi. Quando arrivi a quel periodo primaverile dove in Italia fa ancora freschino ma ad Atene fa già un caldo onesto, allora una gitarella ad Egina ci sta eccome.

Quanto stare a Egina?

In tutte le altre pagine dove trovi i miei consigli su qualche isola, sai anche bene che io non consiglio mai le gite in giornata. Anche se purtroppo Egina è usata come una cosa da mezza giornata.

Sai bene che per me l'unica esperienza che vale la pena vivere è quella dove si entra davvero in contatto con la cultura locale, e per farlo non c'è altro modo se non prendersi del tempo.

Anzi, più tempo di quello previsto. E' proprio da queste sacche di "tempi morti" che vengono fuori le cose migliori. E' proprio quando non sai più cosa fare che chiedi ai locali e cominci davvero a esplorare l'isola.

Tutto questo per dirti per favore non stare solo un giorno o due ad Egina.

Prova a dedicarle almeno 4-5 giorni, se riesci addirittura una settimana. Con i suggerimenti che ti darò tra poco, vedrai che non te ne pentirai.

Se poi vuoi fare la combo con qualche giorno ad Egina e qualcuno ad Angistri, vinci a mani basse. Sono isole totalmente differenti pur essendo a due passi l'una dall'altra e meritano entrambe il tempo di essere esplorate.

Cosa ti consiglio di fare a Egina

Ora veniamo al piatto principale di questa pagina, ovvero le esperienze da locali e tutto quello che non puoi perderti.

Cominciamo senza indugi.

Tempio di Afaia e tempio di Apollo

Cominciamo dalle cose grosse: il Tempio di Afaia è sicuramente una delle mete più conosciute dell'isola e te lo consiglio soprattutto se ti interessa la storia più o meno recente.

Il biglietto di ingresso costa 6€ e il tempio è davvero conservato in maniera ottima. Senza contare che da lassù avrai una vista sull'intero golfo saronico che da sola vale il biglietto.

Ci puoi arrivare anche a piedi da Agia Marina tramite un sentiero, però conta che sono quasi 500m di dislivello quindi lo riserverei solo a chi è allenato.

Altro sito archeologico da non perdere è quello del Tempio di Apollo presso la Chora. E' molto suggestivo da vedere verso il tramonto, peccato che chiuda ben prima. Controlla sempre bene gli orari perché sono sempre curiosi.

Ah, ci arrivi anche a piedi dalla Chora, basta camminare verso nord oltre le fermate degli autobus per intenderci.

Sotos grotto

Si, lo so che ho una pagina separata per il dove mangiare a Egina, però questo posto è una bomba.

Peraltro è ben imboscato, quindi se non hai la posizione di Google Maps, difficilmente lo troveresti.

E' ad Agia Marina ma più a nord e si passa tramite le viuzze sperdute della città per arrivarci.

E' sostanzialmente un bar che scende fino al mare e forse qui c'è il mare migliore di tutta Egina (eccezion fatta per Moni).

Almeno un caffè qui te lo devi prendere.

Sotos Grotto

Agios Nektarios

Non puoi dire di aver visto Egina senza aver visto il centro religioso più importante di tutto l'arcipelago Argosaronico. Il santuario di Agios Nektarios si merita una visita, anche se però ti conviene sempre controllare gli orari e se è aperto.

Gira ed esploralo, potrebbe anche capitarti che ti offrano da mangiare e da bere, un po' come si fa in tutti i migliori monasteri greci.

Se ti interessa approfondire la vita di Agios Nektarios è uscito un film (Man of God) a luglio 2021. Al momento in cui scrivo questa pagina, ancora non l'ho visto ma dal trailer pare un gran bel film.

Paleochora

A due metri da Agios Nektarios, salendo dalla strada del parcheggio, si trova Paleochora, ovvero il nucleo abitativo medievale.

Perché l'hanno costruito qui? Semplice, le incursioni dei pirati e di Barbarossa erano diventate insostenibili, quindi gli Egineti si sono ritirati su questa collina molto ben difendibile e lì hanno costruito quasi 40 chiese, peraltro tutte ancora visitabili.

Kolona al tramonto

Qua servono poche parole, ma uno dei tramonti più belli è dalla spiaggia di Kolona, accessibile anche a piedi dalla Chora e subito dopo il tempio di Apollo.

Uno spettacolo.

Moni

Moni è la vera gemma di Egina e pochi lo sanno.

E' quell'isola che si trova di fronte a Perdika. Ovviamente è disabitata ma c'è un beach bar sulla spiaggia più bella di Egina. Ti basterà una consumazione per avere ombrelloni e lettini per l'intera giornata.

La barca per andare a Moni parte circa ogni mezz'ora dal porto di Perdika (di fronte alla spiaggia) e costa 5€ (andata e ritorno inclusi). Volendo puoi partire anche dalla Chora ma non te lo consiglio un po' perché ci vuole un secolo ad arrivare in barca e un po' perché ci sono tipo due corse al giorno o poco più, quindi poco flessibile.

Dormi a Perdika

Sempre in tema di questa zona di isola, ti consiglio di dormire qualche notte a Perdika, che è il villaggio tradizionale dei pescatori. C'è un clima irreale e una tranquillità estrema.

Cooperativa agricola Egina

Ovviamente andando a Egina non puoi non assaggiare i pistacchi tradizionali dell'isola e volendo puoi fare un salto alla cooperativa agricola dell'isola che trovi proprio nelle viuzze della Chora.

I prezzi non sono proprio bassi perché sanno benissimo che la domanda è alta (e pure la qualità dei prodotti).

Agios Nektarios

Eginitissa

Una spiaggia assolutamente da vedere è Eginitissa. Non molti ci vanno perché fa quasi parte di Marathonas (anche se non proprio), ma ci sono un paio di bagni che si vedono anche dalla strada che ti fanno capire il genere di relax che proverai.

Quello che ti consiglio è nella pagina di dove mangiare 😉

Profitis Ilias

Come sempre, Profitis Ilias è la chiesa più alta dell'isola è c'è una gran bella passeggiata che ti porta fino a lì volendo.

Non è semplicissima ma assolutamente fattibile con le scarpe giuste. Ovviamente, evita di farla quando c'è il solleone in piena estate. Ha senso partire presto al mattino magari.

Camminare ad Egina

E sempre in tema di passeggiate, c'è questa pagina che racchiude tutto il meglio delle passeggiate a Egina con tutti i dettagli, ti conviene leggerla direttamente.

Cosa non consiglio di fare a Egina

La lista dei miei consigli non sarebbe completa senza che ti suggerissi anche cosa non fare.

Perché, diciamocelo, alcune cose non vale la pena perché in foto sembrano meglio di quello che sono dal vivo.

Ecco alcune opinioni personali su cosa eviterei se fossi in te.

Portes

Una delusione totale. Un paese morto anche in pieno agosto.

In realtà, a sorpresa, c'è una taverna dove vale la pena di mangiare (l'ho inserita nella pagina dedicata al dove mangiare a Egina), ma per il resto non stare a perdere tempo.

Per arrivare qui dalla Chora ci vuole quasi un'ora e non c'è quasi alcun motivo.

Souvala, Vagia, Vathi

La costa nord di Egina non mi ha convinto troppo a dire la verità.

Sono tutti villaggi che non sono né carne (Chora) né pesce (Agia Marina), con l'aggravante che anche qui la vita non c'è perché sono o troppo vicini a Egina città oppure ad Agia Marina.

Insomma, non è che valga proprio la pena dormirci o spenderci troppo tempo.

Tempio di Zeus

Sai che sono malato di storia e mitologia, quindi carico di aspettative sono andato a cercare i resti del tempio di Zeus, sul massiccio centrale di Egina, proprio mentre andavo a Portes per la prima volta.

Prima cosa: se decidi di venirci, o lasci la macchina appena la strada diventa sterrata, oppure devi avere una jeep, altrimenti di sicuro scasserai l'auto a noleggio.

Una volta che arrivi alla chiesa bizantina dove ci sono anche i resti del tempio, sei in realtà in un posto a metà tra la strada e la cima ma non ti godi alcuna vista particolare.

Il tempio di Zeus dovrebbe essere una tappa per andare alla chiesa di Profitis Ilias, altrimenti da solo è poco più di una perdita di tempo.

Dove mangiare a Egina

Per chiudere, ovviamente ho scritto anche una pagina che si dedica interamente a dove mangiare a Egina, in modo da non appesantire troppo questa pagina.

 Egina

😋 Dove mangiare a Egina
💎 Le gemme di Egina
⛴️ Come arrivare a Egina
🐾 Come muoversi a Egina
🛏️ Dove dormire a Egina
🏖️ Le spiagge di Egina

Isole Saroniche

Spetses, Poros, Egina, Salamina, Angistri, Hydra

Grecia

Cartina della Grecia, Isole Greche, Isole Ionie, Isole Cicladi, Dodecanneso, Nord est Egeo, Isole Saroniche, Sporadi, Creta, Grecia Continentale, Peloponneso, Atene, Salonicco

Torna al blog

1 commento

Ciao, stavo valutando di fare 10 giorni tra Atene ed Egina ma abbiamo le ferie a fine Agosto e un bimbo di due anni al seguito. Secondo te è troppo caldo? Come divideresti i giorni? Io avevo pensato di fare 3 giorni pieni ad Atene e 6 sull’isola facendo anche un paio di escursioni. Grazie se potrai aiutarmi.

Gaia

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.