Cosa significa la bandiera di Hydra - Grecia Vera

Cosa significa la bandiera di Hydra

Indice

La bandiera di Hydra

La bandiera di Hydra, un’isola dell’arcipelago Argosaronico a due passi da Atene e dal Peloponneso, è sicuramente una delle più conosciute tra le bandiere locali.

Forse insieme a quella famosissima del Mani, che ancora riporta il motto spartano Η Ταν η επι τας (= con lo scudo o su di esso), è una di quelle che occupa un posto speciale nella memoria storica della Grecia.

Dopo ti racconterò il perché, per ora cominciamo a dargli un’occhiata.

Bandiera rivoluzionaria di Hydra

Come puoi vedere, la bandiera (rivoluzionaria) di Hydra è sostanzialmente incorniciata da un riquadro rosso, campo blu e diversi elementi che possono apparire di difficile interpretazione:

  • C’è un sole con un occhio che spunta dall’alto a sinistra
  • Un’ancora con un serpente attorcigliato attorno
  • Una croce
  • Una bandiera gialla in campo rosso
  • Una mezzaluna che funge da terreno
  • E anche qui la stessa dicitura della bandiera del Mani

Procediamo un passo alla volta per cercare di capire il contesto in cui leggere questa bandiera.

Bandiera Rivoluzionaria?

Innanzitutto, perché si parla ancora di bandiera rivoluzionaria nel ventunesimo secolo?

La risposta è da trovare nella Rivoluzione Greca iniziata nel 1821 e sostanzialmente terminata nel 1827 con la vittoria a Navarino da parte delle potenze europee (Francia, Inghilterra e Russia) contro l’impero Ottomano.

Durante tutta la rivoluzione, di fatto non esisteva uno stato greco, il che significa che non esisteva un esercito e tantomeno esisteva una marina greca. Gli armatori di Hydra, assieme a quelli di altre isole sebbene in misura minore, furono i primari fornitori di navi da guerra e da carico che fungevano, appunto, da flotta temporanea del governo provvisorio greco.

Più e più volte fu addirittura Andreas Miaoulis, un hydriota doc, a guidare la flotta greca in molteplici vittorie nell’Egeo e anche nell’alleviare uno dei due assedi di Messolonghi.

Ora, ovviamente non è tutto oro ciò che luccica: solo perché gli armatori offrirono i loro servigi alla causa della rivoluzione, non significa che lo facessero per la gloria.

Tutt’altro.

Noleggiare delle barche a scopo bellico di uno stato nascente significa potenzialmente fare una fortuna. Un po’ come investire in una startup che diventerà gigantesca: il rischio di fallimento è alto, ma se sopravvive l’investimento porta dividendi enormi.

Ad ogni modo, l’orgoglio che gli hydrioti hanno per il fatto che la loro flotta fu quella che permise il controllo dei mari (almeno nella prima fase della rivoluzione) è oggetto di orgoglio incommensurabile.

Al punto che ancora oggi a Hydra sventola la stessa bandiera che fu innalzata all’alba della rivoluzione.

Cosa significa la bandiera di Hydra

Ora che conosci il contesto storico in cui questa bandiera fu creata, ha senso capire cosa significano davvero i suoi elementi.

Andiamo con ordine:

  • Il sole e l’occhio è il simbolo dell’onnipotente che tutto vede dall’alto
  • L’ancora è ovviamente un riferimento all’orgoglio imperituro di Hydra per la propria flotta. Il serpente, invece, in antichità era considerato simbolo di qualcosa di locale, infatti si pensava che i serpenti nascessero direttamente dal terreno. Ergo, il serpente rafforza il concetto di orgoglio verso la flotta, percepita come un vanto squisitamente hydriota
  • La croce in centro è ovviamente il tributo alla guida che la chiesa ortodossa ha sempre costituito nella storia greca
  • La bandiera rossa si collega invece al passato (antico) di guerrieri di questa stirpe di greci, che ovviamente essendo a pochi passi dal Peloponneso tracciano la propria discendenza dagli spartani (per questo motivo anche qui troviamo le parole in dorico spartano Η ταν η επι τας)
  • La mezzaluna dentro cui è piantata la croce ortodossa simboleggia l’Islam, su cui la rivoluzione si impegnava a prevalere (anche se questo ascendente antireligioso fu più una conseguenza della cacciata dei non romei più che dell’andare contro a un’altra religione)
  • Il blu è ovviamente un omaggio al mare che ha portato tanto benessere all’isola
  • E infine il rosso simboleggia il sangue versato per la causa della rivoluzione

Bandiere molto simili a quella di Hydra

Quando poi cominci a guardare le bandiere delle altre isole, ti accorgi che soprattutto due sono curiosamente molto simili a quella di Hydra. Queste

Bandiera di SpetsesBandiera di Psarà

Queste sono rispettivamente le bandiera di Spetses (rossa in campo blu) e Psarà (rossa in campo bianco), ma la domanda è: perché sono così simili?

La risposta è abbastanza semplice a dire il vero e la possiamo tracciare ancora una volta al periodo della rivoluzione greca.

Hydra, Spetses e Psarà, infatti all’epoca erano considerate le tre potenze marittime dell’Egeo e più di una volta unirono le loro forze per combattere la flotta ottomana. Questo patto di sangue fu anche sancito da alcuni elementi in comune nelle tre bandiere, in modo che il legame fosse ricordato per sempre.

Da sapere su Hydra

Hydra è un luogo con delle storie incredibili e infatti gli ho dedicato diversi post che ti consiglio di leggere se ti interessa approfondire la conoscenza di questa isola. Li trovi qui sotto

Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.